Re-Start Generation: come cambierà il mondo del lavoro con il PNRR? L’analisi nel white paper di The Adecco Group

L’Italia e il mondo intero stanno attraversando un momento delicatissimo. Non sappiamo quando potremo mettere davvero la parola “fine” alla pandemia, ma quello che è chiaro è che siamo stati messi di fronte ad un crash test inaspettato: abbiamo assistito alla crescita di alcuni settori, ci sono state aziende in grado di innovarsi e cogliere le opportunità e altre, invece, che si sono fermate. La ripartenza non è certo una sfida semplice.

Il Next Generation EU è il principale strumento che l’Europa ha messo a disposizione degli Stati membri per rilanciare le economie nazionali. L’Italia, usufruendone pienamente, ha sviluppato un Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) articolato in sei missioni che hanno l’obiettivo di dare vita a una crescita economica più robusta, sostenibile e inclusiva implementando, in primo luogo, le transizioni digital e green.

Ma quali sono gli impatti concreti che il PNRR avrà sul mondo del lavoro? Quali i benefici di cui potranno godere le fasce della popolazione maggiormente colpite dalla crisi: donne e giovani?

E poi, ancora, come prepararsi ad affrontare le nuove richieste del mercato? Come identificare le azioni di policy necessarie per favorire l’occupazione ma, soprattutto, l’occupabilità?

A queste domande si propone di rispondere “Re-Start Generation”, il white paper realizzato da The Adecco Group, che è stato presentato lo scorso 27 settembre. Durante l’evento digitale, il nostro CEO, Andrea Malacrida, e il nostro CSR & Public Affairs Director, Claudio Soldà, hanno approfondito e discusso questi temi con ospiti d’eccezione provenienti dal mondo aziendale, accademico e istituzionale.

Guarda il video completo dell’evento

Scarica il white paper

Guarda cosa sta succedendo

CloudCamp 4SMEs

Il nostro Gruppo è partner del progetto CloudCamp4SMEs, programma Co-Finanziato dalla Comunità Europea che mira a potenziare la trasformazione digitale delle PMI

Global Workforce of the Future 2023

L'edizione di quest'anno della nostra ricerca "Global Workforce of the Future" segna una netta inversione di tendenza rispetto al 2022 per quando riguarda desideri e aspettative dei lavoratori italiani.

2024-02-07T09:50:49+01:00