La ricetta anticrisi di Solidalia: social business e made in Italy


Mirano, cuore del distretto calzaturificio del Brenta. In questo corridoio di capannoni fra Padova e Venezia operano 12mila piccole aziende, che danno ancora lavoro a 200mila persone. Quaggiù la crisi e l’arrivo di oltre 200 micro aziende cinesi a basso valore aggiunto stanno cambiando faccia al sistema produttivo. Ma c’è anche chi prova a immaginarsi un futuro diverso.

Come? Puntando sulla formazione e la qualità dei prodotti. Paolo Tosato è il presidente della cooperativa Solidalia dell’omonimo Gruppo che in quattro anni ha visto il suo fatturato passare da 300mila a 2milioni di euro. Un miracolo? No, un modo diverso di stare sul mercato. Siamo entrati nel suo capannone. Ecco quello che abbiamo visto

Di |2024-06-14T07:22:15+01:00Luglio 26th, 2017|Inclusione Sociale, Innovazione, MF|0 Commenti